Massimo Marcelli, torinese consegue il diploma in industrial design presso il centro sperimentale di design di Ancona. L’attività di designer si definisce attraverso progetti legati al territorio: il Piemonte e le Marche.
Si occupa prevalentemente di progettazione, e product design. Molti sono anche gli interventi di interior design che coordina a livello nazionale ed internazionale.
Tra i suoi clienti: Garofoli Spa, Armon’s, Eurogroup, Castiflex, Legno Magia, Vuerre, Artwork.
Varie menzioni nella carriera tra cui un premio all’AMI Zurigo nel 2000 assegnato da Piero Lissoni, una segnalazione al compasso d’oro nel 2006 con il progetto coocon, ed altri riconoscimentia varie manifestazioni.
Appassionato di cucina da sempre, abbraccia con soddisfazione il movimento di Carlo Petrini (slowfood) e si interessa di food packaging ( collaborazione con il ristorante di Mauro Uliassi).
Tra il 2004 il 2007 diventa editore della rivista “oblique” insieme a Roberto Giacomucci,trimestrale di incontro tra aziende e giovani designer.
Dal 2010 fonda insieme ad altri professionisti lo studio “ Recapito13” spazio creativo, dove si svolgono ricerche rivolte al product design e alla comunicazione.

www.massimomarcelli.it

JoomSpirit

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.